Limbo

Inizio a pensare che il limbo non sia tanto una questione di luogo, ma di tempo.
Rimanere incastrata nel presente.
Non si va avanti, non si va indietro, non si costruisce nulla, non si demolisce nulla.
Tutto è fermo immobile e i minuti non passano mai.
Intrappolata tra questi muri invisibili, che forse, a forza di allenarmi a crearne con le mani del mimo, me li sono creati per davvero, questi muri del c.
Insomma qui tutto fermo.
La mia vita, il mio futuro, la mia creatività, la mia voglia di fare.
L'unica cosa che vedo muoversi in questi giorni, sono quegli squallidi pezzettini del Tetris.

Leggi tutto l'articolo