Lipari&Rifiuti

Egregio rag.
Fonti, avevo pensato di non replicare alla sua ultima dissertazione, ma poi rileggendone i contenuti, quasi accademici e per lo più diffamatori nei miei confronti, ho deciso di chiarire le numerose inesattezze, dette con l’animosità di chi forse ha il carbone bagnato e la cosiddetta coda di paglia.
Comunque le anticipo sin d’ora che, per non tediare ulteriormente i lettori dei notiziari locali, che una compiuta idea sull’intera vicenda se la sono certamente fatta, non replicherò più alle Sue note sull’argomento.
Premetto intanto che confermo totalmente il contenuto della mia nota precedente e noto con rammarico, anche se me lo aspettavo, che Lei preferisce lanciare accuse gratuite non circostanziate allo scrivente, ma si defila dal rispondere ai rilievi che le vengono mossi…insomma sguscia abilmente via dal problema come un’anguilla, che da un lato la prendi, dall’altro ti scappa!!! Nel suo ultimo intervento Lei contesta la linea politica del Consigliere Megna, perché “iniziata nella maggioranza e finita nell’equivoco”.
Ma da quale pulpito viene la predica, caro rag.
Fonti! Non le nascondo che è riuscito a farmi ridere di gusto!!! Proprio Lei, eletto Consigliere Comunale con il Sindaco dott.
Giacomantonio nelle file del centrosinistra, pronto a silurarlo alcuni anni dopo e votargli la sfiducia, per poi transumare sulla sponda opposta, con il Sindaco Bruno.
Complimenti rag.
Fonti per la sua trasparente linea politica, da sempre al fianco dei vincitori!!! Ma andiamo al contenuto della sua nota: Lei sostiene che il doppio turno si fa da almeno due mesi, anche di domenica, a Canneto come a Lipari.
Non voglio pensare che Lei, Rag.
Fonti, stia mentendo consapevolmente, si informi piuttosto se a Canneto si è mai effettuato il doppio turno di raccolta, nelle giornate domenicali, almeno fino alla scorsa domenica! Posso assicurarle che ciò non è avvenuto! Ricordo infatti, mio malgrado, l’imbarazzo e l’indignazione delle autorità civili al seguito della processione del Santo Patrono di Canneto, San Cristoforo, l’ultima Domenica di Luglio, a causa dei cassonetti traboccanti che facevano da indecoroso corredo al sacro corteo! Che vergogna!!! Ma torniamo al servizio RSU: alcune Sue dichiarazioni appaiono gravissime e meritano un’ampia riflessione.
Lei afferma che l’aver improntato la Vostra azione sulla reciproca collaborazione e comprensione con la ditta, ha evitato l’interruzione del servizio e costretto l’impresa ad anticipare 4 mesi di spettanze, incidendo così sul potere [...]

Leggi tutto l'articolo