Lipari, colpito da infarto muore in ospedale in attesa dell'elisoccorso. E da oggi a Pantelleria convegno per "costruire le isole della salute e del benessere" con il ministro Fazio e l'assessore Russo

Lipari - Colpito da infarto è morto in ospedale.
I medici hanno tentato di salvarlo, hanno richiesto anche l'elicottero del 118, ma allorquando l'elisoccorso è giunto, l'uomo era già deceduto.
Un infarto fulminante - secondo i medici dell'ospedale di Lipari - ha letteralmente spaccato il cuore di Nunzio Sapuppo, 59 anni, nativo di Catania e residente a Lipari ove esercitava l'attività di commerciante-ambulante di mobili.
In passato proprio per situazioni analoghe che si erano verificate, i cittadini delle Eolie, anche i quattro sindaci eoliani, i consigli comunali, il comitato "Pro ospedale" e l'associazione "CittadinanzAttiva", avevano richiesto al ministro della salute e anche all'assessore regionale alla salute, la presenza stabile sull'isola di Lipari di un elicottero del 118.
In realtà, era stato anche promesso, ma mai però si è avuta la disponibilità.
Per soccorrere "l'eolian-catanese" l'elicottero del 118 ha impiegato una trentina di minuti per raggiungere da Messina la maggiore isola delle Eolie.
"Chissà - si domandano i familiari - se il velivolo di soccorso fosse stato presente sull'isola, se lo sfortunato Nunzio si poteva salvare....".
Da oggi all'insegna del tema "Costruiamo insieme le isole della salute e del benessere" si svolge a Panatelleria il 9' congresso nazionale dell'associazione sanitari delle piccole isole italiane", guidata dal medico eoliano Nino Scirè.
Al convegno è prevista anche la presenza del ministro della salute Ferruccio Fazio, dell'assessore regionale della salute Massimo Russo, del presidente dell'Istituto superiore di sanità Enrico Garaci.
Gli abitanti delle isole minori italiane si attendono fatti concreti per poter vivere tranquillamente nei loro paradisi estivi che d'inverno - purtroppo - si trasformano anche in inferno. 

Leggi tutto l'articolo