Liste pulite, un altro stop: Ed è scontro sulle firme Caos finale in Parlamento

Liste pulite, un altro stop:Ed è scontro sulle firmeCaos finale in Parlamento La commissione Bilancio ritarda il parere sull'incandidabilitàLega, 'no' al 'salva-La Russa' Condannti incandidabili, l'ok della Camera Commenti La mancata liberatoria del presidente della commissione Bilancio, antonio Azzolini, costringe il governo a rinviare il provvedimento.
E spiegarlo tocca al ministro Cancellieri, non senza imbarazzo.
Raccolta firme, Dl slitta a domani.
La Russa: "Questo decreto è una truffa, lo faremo saltare"   Delega fiscale,Governo battuto al Senato Roma, 20 dicembre 2012 - Caos finale in questa legislatura in Parlamento.
A partire dal decreto sulle liste pulite col governo costretto a rin viare il varo.
Per finire con il dl sulla presentazione delle firme per le elezioni.
Articoli correlati Costituzione, Sì al PAREGGIO DI BILANCIO: è legge Liste pulite, sì della CameraFuori i condannati definitivi Segui le notizie su Facebook Condividi LISTE PULITE - Il Consiglio dei Ministri non ha potuto procedere all'approvazione del decreto legislativo in materia di incandidabilità perché non sono pervenuti tutti i prescritti pareri parlamentari.
Lo schema di decreto sulle 'liste pulite', all'odg del Consiglio dei ministri che si è riunito al Senato per licenziare la nota di variazione al Bilancio, non è stato quindi trattato.
"Non è ancora arrivato il parere della commissione Bilancio", ha confermato ai cronisti, non senza qualche imbarazzo, il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri.
Il ritardo dipenderebbe essenzialmente dalla mancata liberatoria del presidente della commissione Bilancio, Antonio Azzolini (Pdl).
"Non lo so.
La commissione Bilancio fa comunque tutto e porta tutto in aula".
Il presidente della commissione Bilancio del Senato, Antonio Azzollini, risponde cosi' ai giornalisti che gli chiedono se arriverà oggi il parere della commissione Bilancio sul decreto legislativo per le liste pulite e per l'approvazione del quale il ministro Anna Maria Cancellieri ha detto di attendere il pronunciamento della commissione.
Azzollini ha poi sottolineato come la commissione sia impegnata anche per esprimere il parere su altri provvedimenti, come le ratifiche di accordi internazionali.
Il senatore Pd Giovanni Legnini sollecita la commissione Bilancio del Senato a esprimere il parere sul decreto legislativo 'liste pulite'.
"Siamo consapevoli del lavoro che la commissione Bilancio ha svolto anche per la legge di Stabilita' - spiega - ma è urgente che questo parere venga espresso nel piu' breve tempo possibile [...]

Leggi tutto l'articolo