Lite in famiglia, polizia sequestra armi

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 12 MAG - I poliziotti della volante di Assisi, intervenuti per una lite in famiglia, hanno concluso l'intervento sequestrando armi e munizioni detenute illegalmente da un uomo, che è stato denunciato.
L'intervento è avvenuto su richiesta di una donna di 44 anni, che agli agenti ha raccontato, scossa e agitata, di aver avuto una discussione con il fratello, di 50 anni, che l'avrebbe poi afferrata al collo e colpita al volto con uno schiaffo.
I poliziotti, accertato che l'uomo aveva una licenza di porto di fucile e che deteneva regolarmente delle armi, a casa sua, a Perugia, hanno compiuto altri controlli, trovando un revolver e munizioni non denunciate, insieme a una doppietta risultata disattivata in modo non conforme alle norme in materia.
L'uomo è stato denunciato per omessa denuncia di munizioni e detenzione illegale di munizionamento da guerra e armi.

Leggi tutto l'articolo