Livorno: Regala prodotti della tua Terra!

  Un pranzo di Natale a base di prodotti agricoli locali, accompagnato dai buoni vini delle nostre zone doc e, per finire, un profumato passito elbano per brindare insieme al nuovo anno.
E’ questa l’idea che sta alla base dell’iniziativa “Regala un prodotto della tua terra”, promossa dall’assessorato provinciale all’agricoltura.
  “Il settore agricolo  - sottolinea l’assessore Paolo Pacini - sta vivendo un periodo di profonda crisi, dovuto in parte alla situazione generale ma soprattutto al crollo dei prezzi all’origine.
Con questa iniziativa vogliamo invitare i consumatori a scegliere di regalare e, magari regalarsi, per le prossime festività natalizie un prodotto  locale.
Un regalo per molti aspetti non scontato, sicuramente utile e che può dare una boccata di ossigeno ad un settore che più di altri risente della crisi”.
L’iniziativa vede la convinta adesione delle associazioni di categoria, con le quali l’Amministrazione Provinciale ha avviato da tempo una serie di attività per  la valorizzazione dei prodotti tipici locali e per la promozione della filiera corta nell’agricoltura.
“Avvicinare i consumatori ai produttori – dice Stefano Poleschi della Cia – offre vantaggi reciproci perché consente, da un lato, di evitare i rischi di speculazioni e rincari artificiosi, dall’altro di consumare prodotti locali freschi e di stagione.
Regalare a Natale prodotti locali è anche un modo per garantire l’integrazione del reddito per tante piccole e medie aziende del nostro territorio.” Dello stesso avviso anche Paolo Rossi della Confagricoltura: “Attraverso il rapporto diretto con le imprese il consumatore può assumere maggiore consapevolezza del valore che le produzioni locali hanno per la conservazione del territorio e delle sue peculiarità.
Un nuovo modo di fare gli acquisti per il Natale, per migliorare la qualità della vita e sviluppare, nel contempo, i mercati delle nostre zone”.
Per Simone Ferri Graziani della Coldiretti, la filiera corta “assume particolare importanza anche per i minori costi in termini ambientali, grazie alla diminuzione dei passaggi tra produzione e vendita e, di conseguenza, dei consumi di energia”.
L’invito che viene rivolto è, quindi, quello di fare un regalo più consapevole acquistando i prodotti locali - olio, vino, miele, carni, formaggi e prodotto ortofrutticoli - nei mercati che in questi giorni si tengono in varie località del territorio, oppure di recarsi direttamente nelle aziende agricole che fanno attività di vendita diretta [...]

Leggi tutto l'articolo