Livorno: Valeria Torregrossa

Al via la seconda tranche delle consuete attività promosse dalla professoressa Valeria Torregrossa, presidente della delegazione Fai, Fondo per l'ambiente italiano, aatività organizzate per interessare la città al fenomeno “arte” in senso ampio e per imparare a difenderla e gustarla.
Sì, soprattutto gustarla.
Afferma infatti la Torregrossa: “Non basta parlare di difesa delle opere d’arte e del paesaggio italiano.
Questo lo sanno fare tutti, ma un popolo deve essere cosciente in prima persona dei valori che abbiamo in Italia e saperli tutelare, anche aiutando il Fai nelle sue iniziative.
Per ottenere questo risultato, è necessario sensibilizzare al fenomeno artistico in tutte le sue accezioni.
Perciò ho pensato ad organizzare due corsi l’anno di Storia della musica e di Storia dell’arte, con tagli diversi, che da tempo riscuotono consensi.
Sono condotti inoltre da esperti e docenti universitari, che lavorano gratuitamente, mentre il ricavato va tutto al Fai, i cui restauri a Livorno e in Italia sono sotto gli occhi di tutti”.
E’ stata questa la grande intuizione della professoressa, ottima ménager, che ha portato nella conduzione del Fai la sua esperienza di preside delle ex magistrali Angelica Palli, da lei promosse a liceo.
Battagliera con signorilità, è il suo stile, ha dato così grande impulso al Fai, sezione di Livorno, oggi delegazione tra le più attive d’Italia.
Dopo il corso di storia della musica, conclusosi nel 2009, il 2010, e precisamente il 14 gennaio prossimo, si apre con una proposta avvincente, un serie di undici incontri che ruotano intorno a “Il paesaggio nell’arte”.
Argomento scontato? Può sembrare e ne è consapevole anche l’organizzatrice stessa, ma basta un'occhiata ai singoli argomenti, che si sviluppano nei secoli e ai relatori, per capire di che cosa si tratti.
Gli incontri si tengono tutti di giovedì, ore 16.30, nella sala Conferenze di Villa Letizia, gentilmente concessa, in via dei Pensieri 56.
E sono vari e confortati da diapositive ed altro materiale interessante.
Il programma è a cura del professor Vincenzo Farinella e della professoressa Torregrossa.
Con l’eccezione del dottor Fabrizio Paolucci, curatore del Dipartimento di Antichità classiche della Galleria degli Uffizi di Firenze e del Maestro Marco Lenzi, musiclogo e compositore, i relatori sono stati individuati nell’ambito del Dipartimento di Storia delle arti dell’Università di Pisa.
Il contributo per tutto il corso è di euro 50 per gli aderenti al Fai, mentre per i non aderenti è di 60 [...]

Leggi tutto l'articolo