Lo Ius culturae divide Pd e 5 Stelle: Volpini alla Morani, "La dignità non si baratta"

Accantonato il tema caldo dello Ius Soli (costato caro in termini di consensi elettorali alla
maggioranza di Governo dell'ex premier Renzi), a dividere il M5S e lo stesso Pd è ora la

questione dello Ius Culturae.
 
La proposta di legge su cui l'attuale maggioranza si sta confrontando alla Camera è quella relativa allo Ius Culturae, che prevede che "può ottenere la cittadinanza italiana il minore straniero, nato in Italia o entrato in Italia entro il 12esimo anno di età, purché abbia frequentato regolarmente per almeno cinque anni uno o più cicli di studio o seguito percorsi di istruzione e formazione professionale triennali o quadriennali per conseguire una qualifica professionale".
Sulla proposta di legge a frenare non sarebbe solo il M5S ma anche una parte del Partito Democratico e tra questi di forte contrasto è la posizione del sottosegretario allo sviluppo economico Alessia Morani che nelle ultime ore ha bollato la proposta di legge come "un errore in questo momento". "P...

Leggi tutto l'articolo