Lo Splendore della Luce nelle tre grandi Religioni

  SALVI PIAZZA     LO SPLENDORE DELLA LUCE nelle TRE GRANDI RELIGIONI     EBRAISMO :           LA BIBBIA -   “ O Jahveh mio Signore hai provato di essere veramente grande.
Tu ti sei avvolto nella dignità e nello splendore e la luce è il tuo ornamento (Salmi 14, 1- 2)   Nella Kabalah numerosi sono i riferimenti alla luce.
 Essi sono intesi come momenti di penetrazione della energia spirituale oltre la soglia della materia.
Spesso connessa alle tenebre.
 Lo stesso processo della creazione, nello Zohar (lo splendore), uno dei più importanti testi cabalistici, viene rappresentato dal passaggio da uno stato di assoluta purezza immateriale di luce alla progressiva materializzazione del mondo.
                                        CRISTIANESIMO : VANGELO di GIOVANNI   “ Io sono la luce del mondo chi segue me non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita.
“                        Giovanni 8-12   La luce è  la stessa conoscenza, la medesima consapevolezza della Verità.
Ma la conoscenza per i Profeti non è quella intellettiva.
La purificazione, l’illuminazione, la perfezione non sono un fatto squisitamente intellettuale; occupando, essi, piani diversi del nostro essere e della nostra anima.
  Tale conoscenza, al tempo stesso, luce della vita riguarda più il  cuore che l’intelletto.
            ISLAM :    CORANO   “ Dio è la luce dei cieli e della terra.
Il simbolo della sua luce somiglia a una nicchia; nella nicchia vi è una lampada; la lampada è in un cristallo; il cristallo è simile ad una stella lucente" Corano.
Sura XXIV,35   Nella tradizione islamica, an-Nur, la luce, corrisponde alla stessa luce divina ed è di conseguenza increata.
In sé contiene l’intera manifestazione cosmica.
Nel sufismo con il termine “velato” si definisce l’uomo ottenebrato da una forte passione, sensuale o intellettuale.
Essa infatti, come una forte nebbia, gli impedisce di percepire nel cuore la Luce divina.                                                                               

Leggi tutto l'articolo