Lo spregio di Alessandro Zaccuri

Lo spregio di Alessandro Zaccuri è la storia del figlio del Moro e dei traffici illeciti che si nascondono dietro la tranquilla gestione familiare della Trattoria dell'Angelo. Il posto ideale per fermarsi a bere qualcosa o a mangiare un boccone, di ritorno da una gita sul lago di Como o da una trasferta di lavoro prima di attraversare il confine con la Svizzera.
Il Moro è uno che parla poco, troppo poco, in particolare con il figlio. E il lato oscuro del padre, Angelo, si trova a scoprirlo da solo. Ad aprirgli gli occhi sono i verdetti sprezzanti dei compagni di scuola, le cui conferme sono presto evidenti. Basta imparare a leggere le movenze di alcuni clienti, la loro eccessiva riverenza nei confronti del titolare di quella piccola trattoria di passaggio. E anche intorno al capanno sul retro, se ci si apposta di notte, si può assistere a strani andirivieni.
Una storia che si racconta da sola, come se fosse naturale che un figlio, pur senza conoscere le aspettative del padre e tanto me...

Leggi tutto l'articolo