Lo stress da battaglia

Ritorno al Medioevo...I cavalieri medioevali, al cinema e nei racconti romantici sono descritti come eroi coraggiosi e leali, che si battono fino alla fine senza paura.
In realtà, secondo una ricerca eseguita nell'Università di Copenaghen, emerge che nel Medioevo, i combattenti, malnutriti, privati spesso del sonno, o costretti a dormire sulla nuda terra, avrebbero sofferto di grave stress psicologico.
Durante le campagne militari, veder perire molti dei loro compagni, e quotidianamente esposti essi stessi al rischio di morte, non poteva non incidere sul morale.
Lo studio si basa sulla rilettura di alcuni scritti (in parte mai studiati) come quelli di Goffredo di Charny, cavaliere e diplomatico francese vissuto nel Trecento.
È lo sconforto che emerge dai racconti cavallereschi, che lottavano con paura, impotenza e delusione.
Non dissimili da alcuni racconti di soldati della nostra epoca, sopravvissuti alle ultime guerre combattute sparse per il mondo, non propriamente armati di lancia...

Leggi tutto l'articolo