Lo stress del Natale

Non amo particolarmente il Natale.Sorvolando sull'aspetto religioso, che lascio ad ognuno libertà di viverlo spiritualmente come vuole, vorrei soffermarmi piuttosto sull'aspetto commerciale di tale festa e sul business collegato che fa in maniera di portarmi ad odiare questa festa.Siamo appena al 22 dicembre e già sono nervoso, stressato, in rotta con la moglie causa lo stress accumulato in queste settimane, con il portafoglio già alleggerito per i cosiddetti pensierini, che moltiplicati x le varie persone, portano il totale ad una somma consistente.Ma non è solo l'esborso il problema..La corsa all'acquist è iniziata già sul finire del mese di ottobre, così non ci stressiamo sotto Natale...Palle!!!!tutte palle!!!Siamo al 22 e ancora mancano dei presentini...Mancano i bigliettii, mancano le stelle di Natale, mancano i fichi secchi e i datteri.Ma dico io...il cenone è una prova di resistenza?Salumi, mostarda, grana, agnolini, lasagne, bolliti, cotechino, arrosto, purè, spinaci, pisel...

Leggi tutto l'articolo