Lo zar Putin e i mistificatori d’occidente da intellettuale dissidente

Vladimir Putin ha ottenuto un plebiscito di consensi, eppure in occidente molti giornalisti, oltre a nutrire i soliti dubbi sulla legittimità del voto, gioiscono per i risultati modestissimi dell'opposizione.di Andrea Salerno - 20 marzo 2018È da poco calato il sipario sulle elezioni russe e, come ampiamente pronosticabile, i cittadini russi, con un vero e proprio plebiscito, hanno riconsegnato le redini del Paese aVladimir Putin.
Il presidente, potrà così proseguire il suo percorso alla guida della Federazione russa, iniziato nel duemila e portato avanti – esclusa la parentesi del delfinoMedvedev – sino ad oggi, consapevole ancora una volta, dell’appoggio incondizionato della stragrande maggioranza del suo popolo.
La formidabile percentuale ottenuta dallo “Zar” – 74% – ha letteralmente annichilito gli altri concorrenti.
Per dare una misura ancor più lampante di quello che è stato il successo del Presidente rieletto, è sufficiente avere sott’occhio le tabelle delle preferenze e osserva...

Leggi tutto l'articolo