Londra Golden League, Bolt vince i 100m con 9"85 , Meucci sesto nei 3.000 metri

              (Nella Foto Ekaterina Korneva)             C'erano 80.000 spettatori nell'undicesima tappa della IAAF Diamond League e ultima gara del circuito internazionale prima dei Campionati Mondiali di Mosca (10-18 agosto), ad applaudire come un anno fa all'Olimpiade, Usain Bolt.
I 600.000 euro pagati per il suo ingaggio sono stati un buon investimento.
Quando si è sistemato sul blocco di partenza nello stadio sono scattati migliaia di flash.
Tutti vogliono qualcosa del giamaicano.
Usain ha reagito bene allo sparo (0.175"), ha accelerato con ordine, ma non ha la potenza dirompente dei giorni migliori.
Ha vinto in 9"85, sua miglior cifra stagionale, ma ha impiegato più di settanta metri per scrollarsi di dosso lo statunitense Rodgers (9"98) ed il compagno nella staffetta da record Carter (9"99).
Per l'Italia c'era Daniele Meucci che arriva sesto nei 3000 del meeting di Londra, Il Queen Elizabeth Olympic Park è tutto per l’uomo di casa, il Campione Olimpico di Londra di 5.000 e 10.000 Mo Farah.
Il britannico (che una settimana ha corso il record europeo dei 1500 in 3:28.81) fa gara d’attesa dietro al compagno di allenamenti Dathan Ritzenhein, poi al suono della campana cambia marcia e dopo un’accelerazione impressionante va a vincere con una quarantina di metri di vantaggio in 7:36.85.
secondo Ryan Hill in 7:42.32, terzo Andrew Bumbalough in 7:42.91 e quarto il bronzo olimpico Tariku Bekele in 7:43.98.
Meucci chiude in 7:45.31 che è primato stagionale.
A Londra c’è anche Giuseppe Gibilisco che nel salto con l’asta supera 5.45 (al secondo tentativo) ma non riesce ad avere la meglio a 5.60.
Vince ancora una volta il francese Renaud Lavillenie, che con 6,02 fa il record della Diamond League e la miglior prestazione mondiale 2013.
Poi tre tentativi ai 6,16 del record del mondo.
Dietro di lui i due tedeschi Björn Otto e Raphael Holzdeppe rispettivamente a 5.77 e 5.70.
da atleticanotizie  

Leggi tutto l'articolo