Luca Toni vuol tornare in Italia

Si può dire conclusa l'avventura, peraltro ben pagata, di Luca Toni al Bayern Monaco.
L'ha detto senza tanti fronzoli il tecnico olandese Van Gaal: "Toni si cerchi pure un altro club".
Mercoledì sera in Champions il centravanti di Pavullo è stato messo fuori rosa e adesso rischia di non essere più reintegrato, dopo che lo stesso giocatore aveva detto a Rai3 che riteneva chiuso il suo rapporto con il Bayern e soprattutto ha ribadito la sua voglia di tornare in Italia.
Foschi aveva fatto intendere, qualche giorno fa, che molto probabilmente il suo pupillo ai tempi del Palermo sarebbe approdato alla Roma, ma pare ci sia una possibilità che Toni possa tornare alla Fiorentina.
Della Valle quando lo fece partire gli promise che se un giorno l'avventura in terra straniera fosse finita un posto alla Fiorentina c'era sempre per lui.
Certo non sarebbe un ritorno facile, perchè difficilmente accetterebbe un ruolo di rincalzo, perchè Toni vuole andare ai Mondiali, dunque cerca una squadra che lo faccia giocare titolare.
Però alla Fiorentina un centravanti serve, visti i problemi fisici di Mutu e per far rifiatare una tantum Gilardino, senza contare che c'è ancora in ballo la Champions, dato non da poco per rendere la Viola assai appetitosa.
Se Mutu ha ancora mercato, si può pensare di cedere il rumeno, considerando che un ruolo vicino al suo ce l'ha Jovetic, che è il nuovo che avanza.
Sarebbe bello rivedere Toni con la parrucca viola e fare il tipico gesto della mano sull'orecchio quando segna.
Con questo Viola è possibile sognare anche i grandi ritorni.

Leggi tutto l'articolo