Luca e Paolo, Ti sputtanerò

"Ti sputtanerò», ecco il testo della canzone di Luca e Paolo su Berlusconi e Fini 16 febbraio 2011 Con le foto di Fini e Berlusconi sul grande schermo, Luca e Paolo sono finalmente entrati nel ruolo dei comici colpendo duro sull'attualità.
Hanno proposto una parodia di «Ti superero», la canzone che Gianni Morandi ha cantato al festival insieme a Barbara Cola.
Nella versione di Luca e Paolo è diventata: «Ti sputtanerò».
Ecco il testo: «Ti sputtanerò, al Giornale andrò con in mano foto dove tu sei con un trans, poi consegnerò le intercettazioni e alle prossime elezioni sputtanato sei».
«Ti sputtanerò con certi filmini che darò alla Boccassini dove ci sei tu e le mostrerò donne sopra i cubi e ci metto pure Ruby e ti fotterò».
«E se Emilio (Fede) non si vede ce lo aggiungo con Photo Shop ho già sentito Lele che dichiara cosa? tutto».
«Ti sputtanerò sarà un pò il mio tarlo con la casa a Montecarlo dei parenti tuoi mogli e buoi tutti tuoi».
«Ti sto sputtanando in questura porto anche la Santanchè le ragazze stanno dalla parte mia e so che mi sostengono e se l'affitto in via Olgettina è intestato a me».
«Tuo cognato già lo sai che la casa al principato appartiene a lui».
«Ti sputtanerò farò l'inventario con Noemi e la D'Addario dei festini tuoi».
«Ti sputtanerò dirò a D'Agostino che tua suocera e Bocchino c'han gli inciuci (RPT: INCIUCI) in Rai».
«E se tu intercetti la Nicol Minetti c'è Ghedini che intercetta te».
«Ti sto sputtanando da Santoro ora chiamo».
«Ti sputtanerò non mi butti giù si ma il sei aprile in aula ci vai solo tu».
(Ansa)

Leggi tutto l'articolo