Lucania Film Festival da domani a Marconia di Pisticci

Tutto è pronto - nella nuova sede di Marconia di Pisticci - per la diciassettesima edizione del Lucania Film Festival, con guest star Laura Morante.
Apertura ufficiale Mercoledì 10 Agosto con tutti i giurati e gli autori dei film in proiezione, provenienti da tutto il mondo.
Sessanta opere in concorso nelle varie sezioni competitive fra corti, lungometraggi, fiction, animazioni e produzioni italiane.
Nelle Sale del Centro Tilt, che i cittadini hanno dedicato con grande sensibilità ai registi Michael Cimino, Abbas Kiarostami ed Ettore Scola, nella prima giornata di programmazione vengono proiettati tre film non in concorso.
  Tek = Storia di un pistolero solitario, di David Cinella.
The Prince of Venusia = Film realizzato da un team coordinato da Silvio Giordano; con una cine-performance dal vivo per una produzione di Lucana Film Commission.
Narra la storia di Carlo Gesualdo da Venosa.
Milionari = Film di Alessandro Piva, con Francesco Scianna e Valentina Lodovini (Nella Foto): un boss narra dell’ascesa e caduta del suo clan a Napoli.
Seguono le proiezioni in concorso fino a notte inoltrata.
Spazio Italia: La Slitta di Emanuela Ponzano; Cenere di Gianni Saponara; Corti: blocchi 1-2-3; Lungometraggi: En modo silencio di Teresa Marcos (Spagna); Documentari: District zero di P.
Iraburu, J.Mayoral e P.
Tosco (Spagna).
  Lo Spazio Close Up ospita “Il Best of LFF” con proiezioni del meglio delle opere filmiche presentate nelle precedenti edizioni del Festival e “AgriMovie Contest”, in collaborazione con il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata, una inedita selezione di audiovisivi prodotti per la promozione territoriale del patrimonio eno-gastronomico.
Nella Sala Kiarostami verranno proiettati: Letter from an imaginary man, documentario di Matilde De Feo, e Nel nome della madre di Eugenio Morina per la sezione Spazio Italia.
Chiude la giornata il Music Contest “Brexit.
The stars look very different tonight”, a cura di Angelo Guida, nello Spazio Close Up e sulla collina di Tilt.
Un percorso di aneddoti, video e talk per raccontare come, dal 1962 ad oggi, la musica inglese abbia creato lo humus delle generazioni europee.
Direttore artistico dell’evento è Rocco Calandriello, il quale preannuncia che nella serata finale del 13 Agosto, saranno assegnate le “Elle”, i premi ai film vincitori, dalla guria formata da Farnoosh Samadi (Iran), Waddah Al Fahed (Siria), Martha Eidsness Mitchell (usa) e da Alessandro Piva e Carmine Cassino.
La Giuria Popolare, novità di questa edizione, assegnerà il [...]

Leggi tutto l'articolo