Lucca: Lucca in Musica 2011

Sarà la musica di Franz Liszt e dei più grandi autori romantici la protagonista dell'edizione 2011 di Lucca in musica.
La manifestazione organizzata da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del Giglio, infatti, anche per quest'anno sarà dedicata ai grandi musicisti del Romanticismo e si intitolerà Lucca in musica - Il genio romantico.
Il programma completo è stato presentato stamani (lunedì 15 novembre) presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca dal presidente della Fondazione, Giovanni Cattani, dal presidente dellAssociazione Musicale Lucchese, Marcello Parducci, e dal direttore artistico dellAML, Fabrizio Giovannelli, insieme al presidente del Teatro del Giglio, Aldo Casali, e al direttore generale, Luigi Angelini.
Alla conferenza stampa era presente anche l'assessore provinciale Luigi Rovai.
A partire dalla scorsa edizione, Lucca in musica ha preso la fisionomia di un vero e proprio festival in cui ai concerti si alternano conferenze e proiezioni di film a tema, eventi di alto livello che di fatto - triplicano il cartellone e danno vita ad un percorso culturale coerente ed omogeneo.
Nell'arco di tempo che va dal 18 marzo alla fine di maggio i concerti saranno sei, con alcuni dei più grandi protagonisti del panorama mondiale tra cui Alexander Lonquich, Pietro de Maria, l'orchestra da Camera di Mantova, l'ORT-Orchestra della Toscana, il direttore Gustav Kuhn e un cameo di Moni Ovadia.
Tra i film, proiettati a cura del Cineforum Ezechiele, ci sono pellicole del calibro di Morte a Venezia e Ludwig di Luchino Visconti.
Le conferenze vedranno come protagonisti studiosi e critici musicali come Giovanni Bietti e Jeffrey Swann e in due casi saranno tenute dagli stessi musicisti che si esibiranno, vale a dire Alexander Lonquich e Moni Ovadia.
«Siamo giunti alla nona edizione di Lucca in musica ha affermato con soddisfazione il presidente dell'AML, Marcello Parducci - e si va verso un traguardo importante per una manifestazione che in questi anni è cresciuta fino a diventare un appuntamento atteso dagli amanti della musica e dall'intera città.
Per questo è doveroso da parte nostra ringraziare tutti quelli che hanno creduto nel progetto e lo hanno sostenuto negli anni: il Teatro del Giglio per la preziosa collaborazione e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Bmw-Lucar per il sostegno economico.
Il mio auspicio ha continuato Parducci - è che si prosegua su questa via che sta portando Lucca in musica a divenire un vero e proprio festival.
Il sogno è che tra qualche anno esso sia capace di richiamare a [...]

Leggi tutto l'articolo