Lucca: Pittori panamensi

Il presidente della repubblica di Panama Ricardo Martinelli , eletto in maggio e lucchese di seconda generazione che sarà a Lucca per prendere contatto con la sua città d’origine, partecipare alle festività della Santa Croce e rivedere i parenti, inaugurerà  presso l’auditorium di San Romano, una mostra di pittori panamensi, appositamente allestita dallo stato sudamericano in collaborazione con il Comune di Lucca.
Cinque gli artisti presentati in una esposizione dal titolo “Immagini della nostra terra” che, dopo una inaugurazione strettamente a invito, aprirà a ingresso gratuito e libero da lunedì 14 settembre con orario 10/13 e 15,30/19,30 e dal 15 al 23 settembre con orario continuato 15,30/19,30.
Sarà l’occasione unica di poter vedere le opere dei maggiori artisti contemporanei di Panama che hanno come comune denominatore un forte amore per la Toscana, tanto che ciascuno di loro ha passato parte della sua vita e dei suoi studi nel capoluogo.
Dionicio Castro, nato a Panama, scultore innamorato della Toscana, tanto da aver studiato a lungo a Firenze, presso l’accademia d’arte, conta opere esposte, tra l’altro al ministero dell’istruzione a Panama e nel Centro di incontro dell’Arte a Firenze; David Vega che nel 1999, proprio in rappresentanza dello stato di Panama ha esposto le sue opere alla Biennale di Venezia; Aristides Urena Ramos, che ha passato la vita sospesa fra la sua terra e l’Italia, garantendo una capacità pittorica che unisce, in piena contaminazione, tratti culturali sudamericani ed europei.
In San Romano anche le opere dell’incisore Manuel Ortega, anch’egli chiamato ad esporre, fra gli altri, alla Biennale di Venezia; così come le sculture di Raul Ceville, che sono contese in tutta Europa e in Italia.  loschermo

Leggi tutto l'articolo