Lucca: Turismo, fiasco in città e tenuta in Versilia e Garfagnana

  Presentata a Palazzo Ducale nel corso di un incontro a cui erano stati invitati i Comuni, la Camera di Commercio, i sindacati, le categorie economiche e le associazioni del settore turistico della provincia di Lucca l'elaborazione dei dati da parte dell'ufficio turistico provinciale.
L'indagine è stata effettuata confrontando i dati dello scorso anno (che devono ancora essere validati dall'Istat) con quelli dei quattro anni precedenti, a partire cioè dal 2008, anno in cui si sono avuti i primi chiari sintomi della difficile congiuntura economica nazionale.I DETTAGLINel complesso nel 2012 su scala provinciale si sono registrati oltre 927mila arrivi, pari a 3.619.407 presenze (pernottamenti), di cui oltre 416 mila sono turisti stranieri che hanno ‘monetizzato' 1.645.757 presenze.Nel confronto 2012-2011 complessivamente si registra un calo di arrivi e presenze rispettivamente del 3,1% e dell' 1,5%.
In particolare si tratta di un calo contenuto per la Versilia, flussi stabili in Garfagnana, positivi in Mediavalle, mentre si registra una flessione per Lucca e la zona della Piana.
Per quanto riguarda il comune di Lucca la diminuzione di arrivi e di presenze (rispettivamente -8,5% e -5,0%) risulta prevalente per il settore alberghiero e minore per quello extralberghiero.
In merito alla provenienza dei visitatori (sempre per il capoluogo) è prevalente la riduzione delle presenze degli italiani (-7,3%), rispetto a quelle degli stranieri (-3,6%).Da sottolineare l'andamento differenziato, ad esempio, tra le presenze-arrivi neglialberghi rispetto a quelle nelle strutture extralberghiere.
Quest'ultime si mantengono stabili in provincia di Lucca sul fronte arrivi, mentre le presenze crescono di oltre 4 punti percentuali.
Negli hotel, invece, dopo l'incremento tra il 2010 e il 2011, sia in termini di arrivi che di presenze, si registra in entrambi i parametri un calo del 3,9%.Entrando nel dettaglio dei dati suddivisi per ambito, si registra in Lucchesia (Piana di Lucca, Mediavalle e Garfagnana) una flessione degli arrivi di 6,2 punti percentuale, mentre le presenze calano del 3,6% rispetto al 2011.
Va meglio per laVersilia dove la flessione è decisamente più contenuta e con un -1,1% nel parametro arrivi e di -0,8% per le presenze.LUCCA L'analisi dei dati elaborati dall'ufficio turistico provinciale evidenzia, tra l'altro, la performance dei flussi nell'ambito del comune di Lucca che, a giudicare dai numeri, è quello che ha maggiormente risentito della contrazione della domanda turistica sul territorio con un - [...]

Leggi tutto l'articolo