Lucca... a love story!

Ecco un preciso e dettagliato resoconto della 4 giorni di fumetto vissuta a Lucca Comics '09.
  Buona lettura a tutti! :-)       Giovedì: arrivo stremato a Lucca, la notte ho dormito due ore appena*, sono le 9 e mezza di mattina.
La prima persona che incontro è Lu Cifer, aka Lucifer, nota anche come Elena Vasta.
E' la prima volta che la vedo...
ci presentiamo...
per un po' sono stato anche convinto avesse circa la mia età.
Quanto mi sbagliavo! Comunque...
si sistema lo stand!!! Io ho portato la tovaglia, convinto fosse un picnic...
quel che accadrà nei giorni successivi mi darà ragione...
oltre a questo tutta una serie di oggetti e ammennicoli di varia utilità...
compresa una cassettiera in plastica grezza trasparente e rosa che oltre a renderci partecipi al Gay Pride ha svolto alla perfezione il ruolo di cassa e porta oggetti vari.
La gente comincia ad affluire...
arrivano anche gli altri amici dello stand.
Primi Andrea Manfredini e consorte, Flaminia.
Con sè Andrea porta le copie di Acua n°0, la storia di fantascienza-suepreroistica a cui stiamo lavorando assieme.
Nel mentre abbiamo già sistemato gli albi sul bancone, compresi i miei: Hennè, una raccolta di Haiku scritta con Carolina Leonetti (grande assente di questa edizione) e illustrato da Marco Tanca, e 3 Volumi da Florianopolis, una raccolta di articoli tra fumetto e letteratura apparsi sul Salice Narrante.
Fa una prima fugace apparizione anche Stefano Obino, altro elemento dei nostri che durante la fiera farà la spola fra Fumectory e il suo stand di Nick&Yaya nella zona editori e gadget, e lascia le copie dei suoi Nevermate.
Completato l'arredamento base dello stand con uno striscione di 20X80cm si entra definitivamente in pista.
Giunge anche Andrea Longhi e organizza lo spazio per le sue opere, un plico di illustrazioni e un fantastico carnet di viaggio dal titolo molto lungo che comincia per Scarabocchi...
, realizzato attraversando la Francia in bici.
Le ore passano...
la gente viene, sfoglia, qualcuno compra.
Intanto nello stand si vocifera che Marco Tanca sia stato fermato alla dogana fra la Sardegna e l'Italia, vista la sua estrema somiglianza con Marco Tanca (pure omonimo, pensa tu!) un pregiudicato con vari precedenti penali quali sparatoria di cazzate in luogo pubblico e spaccio di fumetti stupefacenti.
Con Elena ci chiediamo se il nostro Marco, non quello con il quale è stato confuso, arriverà mai.
Ma l'interesse per questa domanda dura nella nostra testa circa un picosecondo: basta guardarsi intorno, siamo a Lucca Comics 'n' Games [...]

Leggi tutto l'articolo