Lunedì

Lunedì
un tramonto e poi l'alba
un buco nero
forse bianco
di pelle abbronzata e già sbiancata
di baci appesi come stelle
di abbracci di polvere
di carezze mute
di dialoghi inventati
di viaggi solitari
di vuoti mai colmati
di candele mai bruciate
di uva già vino
forse già aceto
di ulivi maturi e glicini fermi
di pioggia piovuta e tanta sete
di rabbia in una scatola di pietra
Lunedì non esisteremo più
se non dal tramonto all'alba
in un altro mondo
 

Leggi tutto l'articolo