Luoghi inusuali del sesso

Da http://www.agoravox.it Nonostante le relazioni tra i sessi siano sempre più complicate e la crisi di coppia costantemente dietro l'angolo, la passione "quando arriva arriva", un po' come il Natale, e talvolta capita di fare l'amore in luoghi strani.
Ma quali sono le preferenze degli italiani? RelazioneComplicata.it, la community ricca di notizie curiose e piccanti sulle relazioni, l'ha chiesto a 5000 persone di età compresa tra i 20 e i 50 anni, per stabilire quali siano i luoghi più gettonati oltre al classico letto.
I risultati? Innanzitutto "beato chi se o' fa SUL sofa"...
perché è proprio lui il re dei luoghi "alternativi": comodo come il letto ma meno scontato, lascia più spazio all'improvvisazione, magari quando il film in tv è più noioso del previsto.  Il "famolo strano" all'italiana premia anche il tavolo della cucina che si posiziona al secondo posto (25%) e la cucina vince il primo premio per la stanza della casa preferita dagli italiani come luogo dove consumare la passione: i soggetti intervistati l'hanno preferita in quanto ricca di angoli, sedie, appoggi vari e accessori che stuzzicano la fantasia della coppia.  Al terzo posto tra le preferenze troviamo il bagno che, a dispetto delle ridotte dimensioni, offre varie possibilità, dalla doccia alla vasca, dal lavandino alla lavatrice.
Tra gli amanti della lavatrice segnaliamo che il 10% ha dichiarato di farlo con la centrifuga accesa.
Russe Ragazze.com A pari merito col bagno troviamo anche un luogo esterno all'abitazione: l'ufficio, sempre con il 10% delle preferenze.
Se si dispone di un ufficio lontano da sguardi e orecchie indiscrete la preferenza sale al 15%, e l'1% degli intervistati, i più trasgressivi, trovano particolarmente eccitante la scrivania del capo.
Tra gli altri luoghi inusuali del sesso troviamo, in ordine di preferenza: in un parcheggio al chiuso, appoggiati alla macchina nella maggior parte dei casi (di cui il 50% sul cofano); sulle scale e sul pavimento ma solo per rapporti brevi, i possibili acciacchi e la scomodità (il pavimento è freddo e troppo duro) sono dei forti deterrenti; in macchina, nella maggior parte dei casi in spazi isolati e nell'1% dei casi con l'auto in movimento (Ivano e Jessica di "Viaggi di nozze" docet); sul tetto di casa (non riferito a tetti tradizionali ma quelli piani a terrazza, non siamo tutti dei Reinhold Messner); in piscina termale all'aperto; al mare sul gommone...
con il moto delle onde che agevola il movimento sussultorio.  Un altro dato statistico piuttosto interessante riguarda [...]

Leggi tutto l'articolo