Luterani, i punti fermi di Ratzinger

http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-luterani-i-punti-fermi-di-ratzinger-570.htm di Massimo Introvigne, 17.1.11 Dal 18 al 25 gennaio avrà luogo la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.
Benedetto XVI ne ha parlato sia all’Angelus di domenica 16 gennaio – dopo avere ricordato che in tale data è caduta la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato –, sia in un incontro di sabato 15 gennaio con una delegazione ecumenica giunta dalla Finlandia per celebrare la festa di sant’Enrico di Uppsala, che nel XII secolo dall’Inghilterra e dalla Svezia portò il cristianesimo nelle terre finniche.
Sant’Enrico di Uppsala morì martire, ucciso nel 1156 da un contadino pagano cui la tradizione dà il nome di Lalli.
La memoria di sant’Enrico non è, già di per sé, neutrale.
A partire dal XIX secolo esiste in Finlandia una corrente che considera la predicazione del cristianesimo una violenza fatta alle tradizioni nordiche e pagane di quelle terre, e celebra l’assassino del santo, Lalli – una figura mitica forse neppure mai esistita – come un eroe nazionale.Dietro queste polemiche si scorge l’ombra del relativismo antropologico, con i suoi pregiudizi ancora oggi vivaci secondo cui portare il Vangelo a popolazioni non cristiane sarebbe una forma di «etnocidio» e di violazione della loro identità.
Celebrando sant’Enrico il Papa – e insieme i cristiani protestanti finlandesi – riaffermano che far conoscere la buona novella del Vangelo a chi la ignora non è mai un male, ma è un grande bene.
L’incontro con la delegazione finlandese richiama l’analoga visita al Papa, il 16 dicembre 2010, del presidente e del segretario della Federazione Luterana Mondiale e la visita di Benedetto XVI al tempio luterano di Roma il 14 marzo 2010.
Si rimane colpiti di come nei discorsi dei tre incontri romani con i luterani, fino all’ultimo del 15 gennaio 2011, il Papa sia tornato sempre sullo stesso tema: la dottrina della giustificazione.
Benedetto XVI dà molta importanza a un testo che, quando era prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha contribuito a redigere: la Dichiarazione congiunta della Chiesa Cattolica e della Federazione Luterana Mondiale sulla dottrina della giustificazione, firmata ad Augusta il 31 ottobre 1999.
In questa Dichiarazione si riconosce che non era senza fondamento la domanda posta da Martin Lutero (1483-1546) a un mondo orgoglioso, caratterizzato dal clima del Rinascimento in cui l’uomo si affermava, secondo un’espressione di Giovanni Pico della [...]

Leggi tutto l'articolo