Luxuria parla di transessualità ai bambini e Pillon s'indigna

In una puntata del programma “Alla lavagna!” in onda su Rai 3, Vladimir Luxuria ha parlato della sua transessualità a una classe di bambini.
«Questa bambina che stava dentro di me» ha affermato Luxuria davanti alle telecamere Rai, «era come una principessa chiusa nel castello, io la dovevo liberare».
«Così un giorno ho deciso di confessarmi a tutti» ha proseguito, «ai miei compagni di classe, e sono diventata quello che sono».
L’evento ha scatenato la furia della Lega e del senatore Pillon, che si è detto indignato per questa presunta «forma d’indottrinamento».
Pillon è infatti conosciuto per essere un sostenitore della teoria del complotto sull’ideologia di genere; secondo la teoria, è in atto nelle scuole un progressivo attacco al principio di bigenitorialità.
La cattedra dello show televisivo ha visto la partecipazione di diversi personaggi del mondo della politica e dello spettacolo, fra cui il vicepremier Matteo Salvini.
Ma secondo Paolo Tiramani, capogruppo della Lega in Vigilanza Rai, sarebbe uno spazio inadeguato a un tema delicato come quello della transessualità.
Gli esponenti della Lega presenteranno dunque un’interrogazione parlamentare per esaminare l’accadimento; lo scopo sarà verificare il coinvolgimento dei minori e assicurarsi che le loro famiglie fossero state avvisate dell’argomento trattato da Vladimir Luxuria.