"Màjo e zùgno a Pianiga" (poesia racconto in dialetto veneto)

Un racconto / poesia in dialetto veneto parlato da mio padre  che descrive come si viveva a Pianiga (il paese dove vivo) un bel po' di anni fà durante i mesi di maggio e giugno...mia madre e mio padre hanno raccolto i ricordi del Signor Giancarlo Coppetta  e li hanno divisi a seconda dei mesi descritti...oggi tocca a Marzo ed aprile...Per la prima parte (Gennaio e febbraio) e per la seconda (marzo aprile ) andate qui : https://youtu.be/R977IUuDO4cLa voce narrante è di Fiammello Cacco, la musica di sottofondo è mio (Fortunato Cacco ..4tu)Il brano è contenuto nel cd "4tu - i monologhi vol 27"Testo : Il mese di maggio in chiesa si faceva “ il fioretto “, cioè si diceva ogni sera il rosario.Ai bambini, se restavano buoni, se pregavano bene e non creavano occasioni per ridere, il sacerdote metteva loro, ogni sera, un timbro su una cartina e dava loro in premio una gita.
Era molto interessante quella gita  per chi di loro non erano mai stati in colonia o non avevano mai visto una montagna...

Leggi tutto l'articolo