MANNA PREFERISCE LASCIARE PIGNATARO E RICONGIUNGERSI CON LA FAMIGLIA, MA I MAGLIOCCHIANI NON LO SANNO

  Ormai lontani i tempi della concordia e delle esaltanti vittorie maturate nella piena collaborazione, la “propaganda” che sostiene l’amministrazione comunale, alla stregua di un tribunale parallelo, “notifica” un fantasioso ( così come riferito dai legali del diretto interessato) provvedimento all’ex presidente dell’”Acli Terra Campania per la legalità”.
  Il mondo è proprio strano, fino a qualche anno fa gli house organ magliocchiani tessevano a spron battuto le lodi di Gaetano Manna e dell’associazione che presiedeva.
Oggi, a seguito di vicende alterne, viene trattato malissimo dagli stessi ex amici di partito, i quali sono riusciti perfino a far apparire per incanto una nuova misura restrittiva che non esiste ( come confermato dal Manna e dai suoi avvocati ).
Dopo anni di vicinanza tra l’ex presidente dell’”Acli Terra Campania per la legalità” e le amministrazioni comunali a guida Alleanza Nazionale, i rapporti, a causa di vicissitudini varie, si sono raffreddati.       La “propaganda” pro maggioranza consiliare, nei giorni scorsi, aveva dato la notizia che l’ex responsabile dell’”Acli Terra Benevento” era stato allontanato dalla provincia di Caserta, dopo l’emissione di un “provvedimento cautelare a seguito di ulteriori risvolti nell’ambito dell’inchiesta dei falsi corsi di formazione per alimentaristi”.
Dopo qualche giorno, a seguito dell’intervento degli avvocati del diretto interessato, è arrivato il pompiere di turno a spegnere il fuoco della polemica e ad aggiustare il tiro.
In effetti, Manna si trova fuori provincia ( a Gaeta), ma, sempre secondo i suoi legali, si tratterebbe di una propria scelta.
Lo stesso, a causa di un precedente provvedimento, era confinato a Pignataro Maggiore.
Per stare vicino alla moglie e alla figlia, l’ex gestore della scuola “Quattro Porte”, però, avrebbe chiesto spontaneamente di poter lasciare la provincia e di stabilirsi nel comune laziale per vivere tranquillamente accanto alla sua famiglia.

Leggi tutto l'articolo