MARCIA: addio alla 50 km dopo Tokyo 2020

Proposte controverse da parte del comitato di marcia della Federazione Internazionale di Atletica (IAAF) per modificare le attuali distanze standard di 20 e 50 chilometri, con quest'ultima scomparsa dalla grande competizione internazionale, sono state " di fatto concordate".
Annunciando la decisione ieri, il presidente della IAAF Sebastian Coe ha rivelato che due delle seguenti distanze saranno scelte  dopo il 2020 - 10 km, 20 km, 30 km o 35 km.
Le proposte, approvate nel corso della due giorni di riunione del Consiglio della IAAF a Doha, sono stati ampiamente criticati dai marciatori top, in gran parte attraverso un nuovo gruppo creato da Stefano La Sorda.
Tra quelli contrari ai nuovi piani ci sono la medaglia d'argento del Commonwealth Games britannico Tom Bosworth e la canadese Evan Dunfee, quarta nella corsa olimpica del 2016. Altri ad avere messo la loro protesta a verbale includono  il campione di Londra 2012 dei 50 km Jared Tallent, il campione di Rio 2016 dei 50 km Matej Tóth...

Leggi tutto l'articolo