MASSIMILIANO, SOSIA DI CORONA: "SONO DISPERATO, MI FERMA SEMPRE LA POLIZIA"

"La maglietta NON SONO CORONA nasce da un momento di estrema ribellione", a parlare a "Fama"  Massimiliano Gangemi, 44 anni, romano, praticamente identico all'ex re dei paparazzi: "Ero veramente sfiancato dalle angherie che subivo - ha dichiarato alla rivista - dalla macchina rigata agli insulti della gente.
La nostra somiglianza è incredibile, immaginati come mi guardava la gente quando Fabrizio era ricercato dall'Interpol".
Ultimante, a causa della somiglianza, è anche stato fermato dalla polizia: " Io sono un consulente finanziario da tanti anni e non ho mai avuto approcci con il mondo dello spettacolo; il problema della nostra somiglianza nasce quando Corona – che fino al 2007 portava i capelli lunghi ed era sbarbato - si è tagliato capelli si è fatto crescere la barba.
Da quel giorno ho perso la mia tranquillità.
Quando un mese fa era latitante, credimi, mi sono tappato in casa per gli sguardi increduli della gente; mi ha perfino fermato una pattuglia e mi ha chiesto i documenti, io ho risposto “Non sono lui, non ho nemmeno i tatuaggi”.." Dopo tante peripezie, gli piacerebbe conoscerlo: "Mi sarebbe piaciuto conoscerlo, per certi aspetti lo stimo: per me è uno che dice le cose come stanno; quello che non condivido è che esageri a discapito della legge, come se fosse un immortale.
In ogni caso, mi dispiace molto per lui, molta gente ha fatto di peggio e non è dietro le sbarre".

Leggi tutto l'articolo