MESSINA, PRIMI NOMI PER GLI ASSESSORI

Con la presentazione delle liste, le coalizioni e i candidati a sindaco hanno ufficializzato la prima “bozza” delle rispettive squadre di governo.
Una classica logica spartitoria e politica ha ispirato la lista degli assessori in appoggio a Giuseppe Buzzanca, candidato sindaco di Pdl, Udc, Mpa, la Destra e Fiamma Tricolore che ha fatto una “capatina” a Palazzo Zanca nella tarda mattinata: Igor Germanà, nipote di Basilio, Elvira Amata, già assessore nella breve prima esperienza di Buzzanca sindaco, Pippo Isgrò, quota Corona, Anna Retto (quota De Luca) e Pippo Previti dell’Mpa, Pietro Currò del Pri, Franco Mondello presidente provinciale dell’Udc, e il coordinatore cittadino di Forza Italia Pippo Rao.
Stupisce la presenza di uno solo esponente dell’Udc in questa giunta “provvisoria”.
Formazione “mista” per il centrosinistra e il candidato sindaco Francantonio Genovese, sostenuto da Pd, Idv, Verdi e Sd, che non si è fatto vedere in aula consiliare: gli uscenti Liliana Modica, Angela Bottari, Pippo Molonia, Arturo Alonci e Giuseppe Squadrito e gli esponenti della “società civile” e i cosiddetti tecnici: l’atleta Silvia Bosurgi, il docente di Storia contemporanea Santi Fedele, il già prorettore all’informatica dell’Università Antonio Puliafito e l’avvocato amministrativista Harald Bonura, vicino all’ex ministro catanese Bianco.
Solo tecnici, invece, per Fabio D’Amore, candidato sindaco di Risorgimento messinese sostenuto anche da Progetto per Messina: Piercarlo Barberis, esperto, tra l’altro, in energie alternative e nell’intercettazione di fondi europei, Carmelo Santoro, amministrativista con competenze specifiche nella trasformazione nelle società, Nino Fiannacca disabile, la professoressa Enza Loiacono, l’esponente di Progetto per Messina Enzo Caruso, l’ex arbitro di basket Carmelo Gemelli e l’esperto di urbanistica Michelangelo Savoia.
L’unico vicesindaco già “designato” è Carmelo Briguglio per D’Amore, co-fondatore di Risorgimento messinese.
Non si tratta, naturalmente, di una “dimenticanza” di Genovese e Buzzanca.
Probabile che quella casella rimarrà vuota fino al ballottaggio, quando alleanze e strategie potrebbero subire importanti variazioni.
In giornata vi aggiorneremo anche sulle squadre degli altri tre candidati: Rosario Ansaldo Patti (Prc, Pdci, Lega Autonomie Locali, Pendolari dello Stretto e Rete verde di Ecologia sociale), Filippo Clementi (Forza Nuova) e Saro Visicaro (Visicaro sindaco).

Leggi tutto l'articolo