MILANO, 65ENNE RUBAVA IN OSPEDALE AI MALATI DI CUORE

Attendeva che i pazienti uscissero dalla stanza per entrare furtivamente in camera e impossessarsi di portafogli, orologi e carte di credito.
Una tecnica fruttata almeno 7mila euro al pregiudicato napoletano Carmine P., 65enne sposato con figli, arrestato ieri dai carabinieri mentre si allontanava dal Centro Cardiologico Monzino con 75 euro, un libretto di assegni e le carte di credito di un paziente.
Sono una decina le denunce ricevute dallo scorso novembre a oggi dai militari del Comando Stazione Porta Romana-Vittoria.
Tramite l'analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza e gli appostamenti effettuati all'interno della clinica, il 65enne è stato infine sorpreso in flagranza dopo l'ultimo furto, commesso come in tutti gli altri casi nel reparto solventi, tra le 9 e le 13.
L'uomo si presentava nel centro cardiologico almeno un paio di volte al mese.
Gli investigatori stanno cercando di capire se il Monzino fosse il suo unico obiettivo.
 

Leggi tutto l'articolo