MINESTRA D'ORZO

Questa ricetta è un must dalle nostre parti, si fa proprio in questo periodo nella riccorenza dei Santi.
E’ la minestra contadina per eccellenza nella pianura s’inizia a fare appunto per i Santi e si continua per tutto l’inverno.
Tempo fa per i contadini costituiva il piatto unico sia a pranzo sia a cena, ora invece è una sorta della riscoperta delle origini ed è apprezzata da tutti.
L'aggiunta delle puntine di maiale oltre a dar sapore alla minestra, ricorda il tempo dell'uccisione del maiale, per l'insaccatura dei salami, che iniziava nelle cascine a inizio novembre e finiva a gennaio.
  Ingredienti: 125 gr d’orzo perlato Mezzo cavolo verza 2 carote grosse 4 patate medie 2 coste di sedano 300 gr circa di puntine di maiale sale q.b.
e un dado per brodo  Procedimento: Lavare e tagliare le verdure a dadini le carote, patate e coste di sedano, a listarelle la verza, mettere tutta la verdura in pentola a pressione da 7 litri versare l’orzo precedentemente lavato, le puntine di maiale, un pizzico di sale e il dado per brodo e acqua a sufficenza, chiudere la pentola e dal fischio cuocere per 20 minuti.
Queste dosi sono per otto persone.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta de La cucina di Crista "Ricette di zuppe e minestre" per il regolamento vi mando qui   Vi ricordo che domenica 2 novembre alle ore 24 termina la raccolta "Ricette con la zucca" Affrettatevi!!!!

Leggi tutto l'articolo