MINISTRI-GIORNALISTI = INTELLETTUALI D’OGGI, IDIOTI DI DOMANI...

...mi rammentano una parte della splendida poesia di Totò A LIVELLA, la dove Esposito Gennaro netturbino, dopo aver cercato di calmare il blasonato Marchese incazzato fradicio per averlo vicino di Tomba, all’ennesimo insulto stile "E cosa aspetti, oh turpe malcreato, che l'ira mia raggiunga l'eccedenza?Se io non fossi stato un titolatoavrei già dato piglio alla violenza!" Esposito Gennaro Netturbino sente le pelotas vorticare e  "Famne vedé...
piglia sta violenza...'A verità, Marché', mme so' scucciato'e te senti; e si perdo 'a pacienza,mme scordo ca so' muorto e so' mazzate!... Ma quel ministro che ha sparato la minchionata della settimana in meno di ferie per fare salire il PIL di un punto ...
di cosa si fa? Parlano di disastroso calo di vacanzieri con ritorno negativo per alberghi e affini e lui parte con la soluzione ottimale per dare il colpo di grazia? Cosa dite...è lo stesso che voleva la tassa sul possesso di BAU e MIAU?...passerà alla storia delle balle spaziali del governo tecnico. Nel post precedente l’amico Carlo commenta dicendo che era convinto avessi già scritto dei risultati delle elezioni Greche ... La voglia di farlo domenica sera in maniera esultante c’era, ma poi me ne sono andata a discutere altrove e per una volta con Mantovano non ci siamo presi a metaforici cazzotti, per una volta abbiamo convenuto che la stampa e le TV avrebbero mostrato la loro parte peggiore, ovvero, non fare una analisi seria delle elezioni Greche e Francesi. In Francia i Socialisti di Hollande hanno dilagato dando vita a un vero governo coeso il cui fine è di alleggerire le conseguenze delle decisioni del duo mortifero MerSarkò e come ho letto sull’unità François Hollande è un presidente che non lecca gli stivali di nessuno tanto meno quelli della Merkel.
Vorrei che altri capi di Stato in Europa trovassero il coraggio per opporsi alla linea del rigore.Jacques Le Goff Mi pare che, come betoniera di escrementi sui Capi di Stato Europei, ci stia tutta e con ragione.
  Ho aspettato due giorni sperando di leggere una risposta come si deve al quotidiano tedesco “BILD” che domenica titolava "Questi cinque vogliono i nostri soldi". Da Bastardi a bastardi serviva  dare la risposta incontestabile su quando, come e da dove è cominciata la lenta marcia della devastazione del mondo del lavoro in Europa...DALL’APERTURA DELLA PORTA DI BRANDEBURGO!!! Il 9 novembre del 1989 da quella porta non sono passati solo parenti felici di riunirsi ...
no, quella categoria era una parte infinitesimale, da quella [...]

Leggi tutto l'articolo