MISTER BAGNI: UN ANNO DA DELFINO!!!

Non sei stato simpatico a tutti, tipo all'arbitro donna o a qualcuno della Spicchiese, ma questa è stata la tua forza.
Hai sempre difeso la Celeste e non hai risparmiato qualche frecciatina a chi osava mettere in difficoltà la tua squadra.
Sei stato bravo, fortunato, e molto intelligente.
Spesso prima delle gare importanti hai spostato tutta l’attenzione su di te per far sì che la squadra rimanesse concentrata e non fosse turbata dalle situazioni esterne.  Lo ripeto, questa è stata la tua forza, questo è stato ciò che ti ha legato ai tifosi dela Celeste.
Quei tifosi che ogni partita ti hanno incitato, hanno cantato ad alta voce il tuo nome, quei tifosi che ora sono tristi perché sanno che da oggi non potranno più cantarlo.
Hai portato la tua esperienza, la tua furbizia, la tua grande voglia a Ponterotto.Questo sei stato, questo è il tuo carattere, questo è Mr.
Bagni.
La tua missione l’hai compiuta, hai vinto tanto, e hai riportato un po’ d’entusiasmo nella squadra e nei ragazzi, e soprattutto hai regalato una stagione indimenticabile, entrando nella storia del calcio ponterottiano.
Il tuo calcio è stato pratico ma vincente.
La tua Celeste è cambiata, il gioco è migliorato, tu sei diventato antipatico perché chi vince è sempre antipatico.
Sei riuscito ad eliminare il Valdorme.
E se ci sei riuscito è perché hai costruito una squadra, e i giocatori ti hanno seguito.
Hai saputo affrontare ogni squadra in modo diverso, hai schierato Mugnai ed Ciampolini terzini, hai fatto delle scelte che in pochi avrebbero fatto, come ad esempio quando hai scelto di presentarti a Nocilla Bridge con Cappello a supporto di tre punte.
Ora ti salutiamo, Mister, e tutti noi della Celeste abbiamo un’unica certezza: con il tuo addio il calcio italiano perde un grande professionista, un grande allenatore, un grande uomo.
Hai ringraziato il calcio italiano, ma è il calcio italiano a doverti ringraziare.
Và mister strutturista, và in cerca di una nuova sfida, ma non voltarti: dietro di te vedresti soltanto volti tristi.
Tristi di aver perso un uomo a cui il calcio italiano deve davvero davvero tanto.
Go Bagni Go!!!

Leggi tutto l'articolo