MITI E LEGGENDE

LA VIVERNA Viverna è il nome di una creatura leggendaria, rappresentata come un rettile alato, spesso trovato nell'araldica medievale, dove è solitamente rappresentata sollevata da terra e con le ali aperte.
La viverna è simile al drago della tradizione europea, ma differisce per il fatto che ha solo due zampe, solitamente non soffia fuoco ed è di dimensioni inferiori.
È dotato di una coda uncinata o simile ad un serpente.
Nell'araldica rappresenta la peste, la conquista o simili concetti.
La viverna può essere rappresentata in modo simile ad una coccatrice o a un basilisco.
Le viverne tradizionalmente hanno intelligenza e comportamento simili a quelli dei gatti: durante il medioevo erano considerati il tipo di drago più utile per la stregoneria, per la loro affinità con gli incantamenti.
Presenti anche nella mitologia africana, dove sono considerate presagio di sventura, si crede tradizionalmente che si nutrano di elefanti, rinoceronti, ippopotami o occasionalmente gruppi di nomadi umani.
'Wyvern' è anche un termine usato nell'Herefordshire e nel Worcestershire per unire le due città principali, siccome il fiume Wye e il Severn attraversano le due contee.
Una delle stazioni radio della città si chiama "Wyvern FM", e il suo primo logo è stato una viverna.
Una viverna dorata dipinta sulla bandiera del Wessex è presente nello storico Arazzo di Bayeux.
La viverna è stato anche il simbolo della Midland Railway, che operò in Gran Bretagna fino al 1923.
Il Midland Railway Centre nel Derbyshire, Inghilterra, pubblica un giornale per i soci chiamato The Wyvern.
Una coppia di viverne compaiono anche nel simbolo del Leyton Orient Football Club (originario dell'est di Londra), che gioca nella seconda serie.

Leggi tutto l'articolo