MONETE, BITCOIN E IMBROGLIONI

Chi legge i giornali e si interessa alle monete alternative sa che i Bitcoin, in un paio di giorni, hanno perduto il 40% del loro valore. E tuttavia, malgrado la volatilità di questi mezzi di pagamento, il loro numero continua a moltiplicarsi. E allora, prima di pensare a vietarli (come ha fatto la Cina) bisognerebbe capire qual è la ragione del loro successo. Soprattutto per sapere se realmente presentino qualche vantaggio rispetto alle monete ufficiali.
I bitcoin, per chi non lo ricordasse, sono titoli da spendere, via internet, per regolare transazioni o per spedire capitali. Non sono tracciabili, si prestano benissimo ad operazioni illegali e non fanno correre gli stessi rischi delle monete ufficiali, fra cui l’euro. Il gestore si impegna a non emetterne più di una certa quantità, sicché non c’è da temere l’inflazione. Anzi, recentemente si è avuta una fiammata speculativa che ne ha fatto aumentare enormemente il valore. Ma poi la bolla è scoppiata, come si diceva.
I difetti di q...

Leggi tutto l'articolo