Ma, all'11 Settembre ci credete ancora?

MEDICO SOCCORRITORE A GROUND ZERO: «CI E' STATO DETTO CHE L'EDIFICIO 7 STAVA PER ESSERE "TIRATO GIU'» E si, siete ancora in TROPPI a credere alla versione ufficiale, ma a quanti vorranno concedermelo, porrei una domanda semplice semplice: Com'è che è venuto giù anche il WT7? Non gli è arrivato addosso alcun aereo e non si è neppure parlato di automobili o terroristi all'interno.
Semplicemente quel famoso "Pull" pronunciato dal sig.
Larry Silverstain NEL TARDO POMERIGGIO dell'11 Settembre.
Il medico soccorritore ha deciso di rendere i suoi reclami pubblici dopo aver tristemente constatato come i "debunkers" sull'11 settembre abbiano malvagiamente attaccato i creatori di Loose Change per aver messo in discussione gli eventi nel loro film, che è ora mandato in onda da numerose stazioni televisive internazionali ed è stato visto da milioni di persone su internet.
Nella sua trascinante testimonianza, Mike è sceso nei particolari nel descrivere come lui ed altre persone osservarono personalmente una serie di esplosioni in ogni punto degli edifici prima del loro crollo.
"Ci sono state esplosioni.
Ci sono stati lampi di luce.
C'era metallo fuso che scorreva sotto i fasci del livello delle fondamenta come un flusso di lava.
Non avevo mai visto nulla di simile.
Sì, gli aerei colpirono gli edifici - chiunque dica il contrario è un idiota.
Ma le esplosioni - le rapide, simmetriche esplosioni in sequenza - ci furono.", ha affermato Mike.
Egli ha spiegato come lui ed altri fossero nelle fondamenta di una delle Torri ad aiutare le persone ferite, quando videro "uno degli enormi e solidi pilastri di sostegno largo 8 piedi (circa 2 metri e mezzo) esploso al centro".
Guardandosi intorno, Mike vide altre colonne di sostegno che erano nelle stesse condizioni, il che lo indusse a domandarsi: "Come potrebbe qualcuno aver piazzato tutti questi esplosivi?".
"Stavamo all'esterno ad ascoltare le esplosioni", ha detto Mike, "Una dopo l'altra, più o meno ogni minuto.
A un certo punto, circa 10 minuti prima del primo crollo, una parte del cortile di circa 30 piedi (oltre 10 metri) esplose.
Proprio prima del crollo ci fu una serie di profonde esplosioni sotterranee, poi numerose esplosioni nei piani superiori dell'edificio.
Allora noi fuggimmo.
Sentimmo le stesse profonde esplosioni prima del secondo crollo.
Tutto ciò non fu causato solo dagli aerei." Il medico soccorritore conclude empaticamente: "Gli edifici vennero attrezzati , non ci sono dubbi." Forse persino più interessante è il suo racconto riguardo il fatto che a centinaia di [...]

Leggi tutto l'articolo