Ma quelle gocce fanno male?

Ma quelle gocce faranno male? Per vederci meglio….
Ambulatorio oculistico di qualsiasi città a qualsiasi ora: "Si accomodi di là, la chiamiamo fra un quarto d’ora, quando le gocce avranno fatto il loro effetto, avanti un altro".
Pochi sanno che la dilatazione pupillare ottenuta con l’instillazione di colliri midriatici, finalizzata al conseguimento di una migliore diagnosi (ottenibile, pare, anche con metodi meno invasivi), è una pratica molto delicata se non pericolosa.
Eppure, molti oculisti dilatano indiscriminatamente le pupille dei pazienti quando questi vanno a farsi visitare.
Il rischio maggiore – spiega xagena.it - è la possibilità di scatenare, in un soggetto con angolo camerulare chiuso, un pericoloso attacco di glaucoma acuto.
I soggetti con questa predisposizione sono spesso giovani, non hanno avuto alcuna precedente manifestazione di tale patologia, ed all’esame la loro pressione endoculare si presenta nei limiti della norma.
Il fatto essenziale è che gli attacchi acuti gravi non si risolvono da soli e sono molto dannosi per l’occhio.
Ricordarsi comunque che prima di effettuare l’esame è necessario che il paziente ("dopo essere stato informato dei benefici e dei rischi della valutazione oftalmoscopica del fondo oculare effettuata dopo somministrazione di un agente midriatico") acconsenta esplicitamente a tale esame.
Si tratta infatti di una manovra farmacologica con finalità diagnostiche, implicante un certo rischio per il paziente: per la legge italiana può, quindi, essere effettuata soltanto dopo aver ottenuto il consenso del paziente.

Leggi tutto l'articolo