Macedonia: lacrimogeni su protesta Atene

(ANSA) – ATENE, 24 GEN – La polizia greca ha sparato gas lacrimogeni per disperdere la protesta davanti al parlamento di Atene contro la ratifica dell’accordo con Skopje sul nome della Macedonia.
L’intervento degli agenti è scattato quando i manifestanti hanno cercato di forzare un cordone.
Migliaia di persone sono scese in piazza ad Atene, davanti al parlamento, e in varie città greche per protestare contro l’intesa fra Grecia e Macedonia: un accordo che mette fine a un contenzioso internazionale durato 27 anni ma che da molti viene ritenuta una concessione al Paese vicino, il cui nome ‘Macedonia’ costituirebbe un richiamo per potenziali pulsioni separatiste dell’omonima regione greca, che diede i natali ad Alessandro Magno.
Le manifestazioni precedono di ore il voto di ratifica da parte del parlamento, inizialmente previsto per oggi ma slittato a domani.
Oltre ad Atene – dove c’e’ stata anche una manifestazione separata di 4.500 comunisti, 3.000 in piazza a Salonicco e proteste in varie città macedoni.