MadMan ... Dj

Io giuro non lo so per niente e non mi sono mai risposto Dopo essermi chiesto sempre cos'avrei fatto al tuo posto Ma il mio racconto è eretico, e per me l'amore è un mostro è vero solo se è patetico e se non è corrisposto Io volevo la più bella, ogni istante ogni momento Credevo fosse la stella più grande del firmamento E invece adesso mi pento, l'amore non è cemento Poi questo fottuto tempo fa scelte di ogni frammento So che la vita è dura e non è facile Vivendo la clausura in quattro mura di pensiero impenetrabile Resisto e guardo il cielo sotto una doccia di lacrime Ma goccia dopo goccia anche una roccia è malleabile E non esiste scudo, con gli occhi già ti penetro Dopo quando li chiudo mi immagino dentro un feretro Perciò sono l'unico Dio che venero Con una mente da Cerebroleso che ha il peso di un'esoscheletro.
Adesso i brividi di un'anima in pena piena di lividi Troppi pensieri simili a troppi sentieri ripidi E diversi versi ibridi figli di sogni vividi  tipi sogni di limiti scritti su fogli insipidi Riti di chiaro scuro mentre fumo fino all'alba Frantumo il mio passato poi ne riesumo la salma Per questo conto i battiti di un cuore accelerato Mentre alterno l'odio ad attimi di amore scellerato Con gli occhi nero intriso di sudore e combustibile Ora guardo il tuo sorriso e non credo che sia possibile Un dolore incurabile come il mio Ora so che è invisibile, inodore e impalpabile come Dio MadMan

Leggi tutto l'articolo