Maestranze Regio Torino, enti a rischio

(ANSA) – TORINO, 14 DIC – “E’ in atto uno scellerato processo di precarizzazione che porterà alla perdita della qualità e dell’eccellenza che contraddistinguono le Fondazioni Lirico Sinfoniche”.
E’ l’allarme lanciato dai lavoratori del Teatro Regio di Torino dal palco della Traviata, in scena da questa sera con la direzione di Donato Renzetti e la regia di Henning Brockhaus.
Prima dello spettacolo, un orchestrale ha preso la parola per ricordare che “la stabilità delle masse artistiche, dei tecnici e della componente organizzativa e amministrativa, l’alta e unica capacità del loro lavoro particolare e specializzato, sono la vera essenza di uno spettacolo lirico”.
I lavoratori del Teatro Regio di Torino, ha concluso il rappresentante delle maestranze, “parteciperanno a tutte le possibili battaglie in difesa del proprio teatro ma anche di tutte le Fondazioni, esprimendo intanto la propria solidarietà ai lavoratori dell’Arena di Verona”, i cui lavoratori sono in sciopero e occupano da tre mesi la sede della Fondazione”.