Magico sette

  Magico sette   Sette sono le note musicali, sette le virtù, sette i vizi capitali.
Sette è un numero ritenuto fortunato.
Sette è un numero magico considerato.
  Il quarto numero primo è il sette; due per tre più uno fanno sette.
L‘azoto porta il numero sette; i colori dell’iride sono, in tutto, sette.
  Sette mari, sette continenti, sette cieli.
Salomè fece la danza dei sette veli.
Sette erano, nel mondo, le meraviglie; Atene tributava: sette figli e sette figlie.
  Sette erano i saggi greci, nella filosofia.
Sette erano le Pleiadi, nella mitologia; presa l’astronomia in considerazione, le più note son sette, nella costellazione.
  Di sette attributi Allah può contare.
Un gatto ha sette vite da sfruttare.
Chi rompe uno specchio avrà pure, oltre al danno, sette anni di sciagure.
  Le facce opposte d’un dado danno quello.
Nel gioco delle carte c’è il settebello.
Biancaneve conobbe sette nani.
Sette sono, ancora, i colli Romani.
  Sette furono i re della Roma antica.
Suda ben sette camicie chi fatica.
Come nella Bibbia sta scritto, sette furono le piaghe d’Egitto.
   Sette sono i Sigilli dell’Apocalisse, nella visione che Giovanni descrisse: sette Angeli con trombe, sette Portenti, sette Coppe d’Ira divina, contro i potenti.
  Sette sono i giorni in una settimana.
Sette i sacramenti, per la religione cristiana.
Sette sono i doni dello Spirito Santo.
Sette i dolori di Maria, sotto il suo manto.
  Sette le opere di misericordia corporale; sette le opere di misericordia spirituale.
Un cuore puro non trama vendette, ma sa perdonare settanta volte sette.
(Pino Bullara)

Leggi tutto l'articolo