Maglietta si...maglietta no...

“ Maglietta si…maglietta no…a casa tu andrai…” Questo è il motivetto o jingle per usare un termine caro a un certo AD, della famosa ditta dell’Irrealtà.
So cosa state pensando che il papero abbia mangiato un gelato al peyote oppure fatto un bagno contenente erba della Giamaica.
Mi spiace deludervi, invece è tutto vero.
In questa ditta ovviamente fantomatica perché nella realtà non esiste( forse), se un operaio/a non ha la maglietta, simbolo di appartenenza ( infatti dai capi del personale all’ultima ruota di scorta la divisa è uguale per tutti) deve tornare a casa a prenderla.
Poco importa se abita a distanza di centinaia di chilometri dal luogo di lavoro, la divisa si deve avere, ne va del prestigio e del buon nome di questa ditta.
Ancora meno importa se il malcapitato spiega il motivo, che va dalla dimenticanza al fatto che non è stata lavata, in questo caso non frega nulla al capo, la lavatrice deve funzionare anche per un SOLO indumento, che è appunto la divisa.
Non parliamo poi se...

Leggi tutto l'articolo