Maiale gigante terrorizza l'Australia

Gran porco! SYDNEY - È stato finalmente catturato, e rinchiuso in un allevamento, un maiale grande quanto un pony che ha tenuto `in ostaggio´ per 10 giorni in casa sua la donna che lo aveva accolto e curato, in una fattoria nell'entroterra di Sydney, in Australia.
Il maiale di 80 chili, soprannominato Bruce, si era presentato alla porta di Caroline Hayes, di 63 anni, zoofila dichiarata, che gli aveva medicato un occhio ferito e diversi tagli subiti da quando era stato abbandonato nella boscaglia dai precedenti proprietari.
Da allora la donna, che vive sola con il suo cane presso il paesino di Uki, nel nord del Nuovo Galles del sud, è rimasta sequestrata in casa dall'animale che con aggressività continuava a richiedere cibo, giungendo a percuotere a testate durante la notte la porta della sua camera da letto.
«Avevo preso una scopa per spingerlo via, ma ha spezzato in due il manico con un morso», ha raccontato la donna alla radio nazionale Abc.
Infine l'animale è stato respinto quando la donna ha indossato stivali di gomma e lo ha cacciato via a calci, con l'aiuto del cane.
Bruce ha lasciato una scia di rifiuti e distruzione attraverso la proprietà, ha scavato per tutto l'orto, ha distrutto un materasso e spaventato il cavallo della donna.
I ranger municipali non erano riusciti a catturarlo, quando sono stati chiamati, perché la gabbia che avevano portato era troppo piccola.
Infine il maiale è stato catturato dal ranger della contea specializzato in animali nocivi.
Ed è stato affidato ad un allevamento locale, che ha assicurato alla signora Hayes che non sarà macellato, ma assegnato a compiti di riproduzione.
Fonte Ansa

Leggi tutto l'articolo