Maisie Williams lancia un social network per artisti emergenti

Un social network per far incontrare gli artisti: si chiama Daisie ed è un’app creata con lo scopo di trovare collaborazioni, farsi pubblicità e mostrare le proprie creazioni.
A idearla Maisie Williams, l’attrice che interpreta Arya Stark nello show della HBO “Game of Thrones”.
La terzogenita di Casa Stark (di cui è in vendita il castello) si è lanciata nel mondo dell’imprenditoria, mentre la fortunata serie tratta dalle “Cronache del ghiaccio e del fuoco” dello scrittore George R.R: Martin si appresta ad arrivare alla sua ultima stagione.
L’obiettivo della app è quello di creare una community per chi lavora nell’industria creativa.
Spaziando in diversi settori: da quello cinematografico, alla moda, senza escludere musica, fotografia e letteratura.
E fare in modo che Daisie diventi il luogo dove le persone possono creare delle connessioni e trovare partner per i propri progetti Elemento distintivo, secondo l’attrice che ha co-fondato la start-up insieme al produttore cinematografico Dom Santry, il fatto di essere un prodotto differente rispetto a quelli che si trovano già online.
“Rimuovendo l’incentivo a commercializzare la vita personale per la popolarità – ha cinguettato su Twitter – i nostri utenti non saranno soffocati dal rumore di tutto il resto”.
Per il momento l’app è sbarcata sull’Apple store e presto arriverà su Android, mentre per la versione desktop si dovrà attendere il prossimo anno.
L’attrice ha riposto ad alcune domande su Twitter proprio in occasione del lancio della app e ha spiegato che il suo intento è quello di vuole provare a fornire gli strumenti per iniziare a fare carriera nel settore creativo.
A chi le ha chiesto se sarà disponibile anche in altre lingue ha risposto che: “Daisie supporta i creativi di tutto il mondo.
Tuttavia per raggiungere il successo globale, è necessario prima avere successo localmente.
Stiamo per iniziare un viaggio lungo e tortuoso che includerà vari territori e lingue”.
L’applicazione è comunque disponibile in tutto il mondo.
Per il lancio sono stati scelti 100 artisti e, cosa importante, in questa community non si parlerà di follower.
Ad affermarlo la stessa attrice a TechCrunch che ha spiegato che altrimenti diventerebbe come una “competizione”.
L’applicazione sarà quindi basata su una serie di connessioni sulle stesse aree di appartenenza creativa o similari.
Come spiegato sulla pagina ufficiale di Daisie: “Stiamo creando una comunità che prospera sulla collaborazione.
Il nostro [...]

Leggi tutto l'articolo