Mali al voto per il nuovo presidente

(ANSA) – BAMAKO, 29 LUG – Il Mali al voto in un clima di violenza, insicurezza e minacce da parte dei gruppi armati legati ad Al Qaeda e all’Isis.
Si sono aperti questa mattina i seggi per eleggere il nuovo presidente che guiderà uno dei Paesi più instabili e pericolosi d’Africa, che l’intervento francese di cinque anni fa e la missione Onu non sono riusciti a stabilizzare.
Gli scontri interetnici e le accuse di “mano pesante” nelle azioni antiterrorismo stanno complicando la speranza del presidente Ibrahim Boubacar Keita di una rielezione soft per un secondo mandato.
A capo del Mali dal 2013 Keita, 73 anni, ha di fronte 23 candidati per il primo turno ma il principale sfidante è Soumaila Cisse (68 anni), già suo rivale nelle presidenziali del 2013, che lo ha fortemente criticato per la sua incapacità a ristabilire condizioni di sicurezza nel Paese.
Se nessun candidato otterrà più del 50%, gli otto milioni di elettori torneranno ai seggi il 12 agosto per il ballottaggio.
(ANSA).