Mancini e l'inter

Mancini si libera dall'Inter Lo aspetta il Real Madrid? Decisivo incontro tra Moratti e i rappresentanti dell'ex tecnico nerazzurro: a breve l'annuncio della risoluzione del contratto.
Il tecnico di Jesi era legato all'Inter per altre due stagioni.
La sua destinazione più probabile sembra Madrid     MILANO, 30 ottobre 2009 - Decisivo incontro tra Moratti, i vertici dell'Inter e i rappresentanti di Roberto Mancini: a breve l'annuncio della risoluzione del contratto.
Il tecnico di Jesi era legato all'Inter per altre due stagioni con opzione per la terza con ingaggio annuale di 6 milioni netti.
La sua destinazione più probabile sembra il Real Madrid, al posto del traballante Pellegrini.            Si è sempre parlato di tante squadre.
Vediamo cosa accadrà nelle prossime settimane       Roberto Mancini risponde così alla domanda sulle voci di un suo possibile approdo sulla panchina del club spagnolo.
L'ex tecnico dell'Inter, interpellato da Sky, aggiunge: "Vediamo, i campionati sono iniziati da poco, Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi.
L'ho detto una volta, a volte si pensa di non allenare mai una squadra poi, magari, si va proprio in quella squadra.
Credo che per me un'esperienza all'estero possa essere molto utile, visto che, credo, sia il momento giusto.
Poi, dopo, vediamo".
                                                                SONDAGGIO           Secondo un sondaggio del quotidiano sportivo Marca, i tifosi del Real Madrid non gradiscono l'ipotesi di vedere Mancini sulla panchina dei blancos al posto di Manuel Pellegrini, nel caso il cileno venisse esonerato.
Nelle preferenze di 130mila utenti che si sono espressi su Internet, peggio di Mancini, fermo al 3% insieme a Spalletti, è messo solo Donadoni che raccoglie il 2%.
In cima ai desideri sta l'attaccante danese Laudrup (26%), davanti all'ex c.t.
della Nazionale spagnola, Luis Aragones (24%) e all'attuale d.g.
del club Jorge Valdano (22%).Mancini, quindi, parlando dell'andamento del campionato, aggiunge: "Credo che l'Inter sia ancora la più forte, ma la Juve ha le qualità per lottare anche con l'Inter, e spero che la Sampdoria ci rimanga a lungo".
Sulla sfida di domenica prossimo dell'Olimpico tra Juve e Napoli, non ha dubbi: "Sarà sicuramente una bella partita, perché la Juve viene da una partita importante contro la Samp, il Napoli si è ripreso e, quindi, sarà sicuramente una buona gara.
Credo che il Napoli possa anche mettere in difficoltà la Juve.
Ha le caratteristiche della squadra che [...]

Leggi tutto l'articolo