Mansi Dixit, modella uccisa dal fotografo: stangolata perché non voleva fare sesso con lui

Una giovane modella, Mansi Dixit, 20 anni appena compiuti, è stata uccisa da un fotografo per aver respinto le sue avances. Il professionista, Syed Muzammil, 19 anni, l'ha colpita alla testa con uno sgabello di legno quando lei si è rifiutata di fare sesso con lui. Il fatto è avvenuto due giorni fa durante un set fotografico a Oshiwara, un quartiere a nord di Mumbai, India. Mansi, dopo essere stata picchiata con violenza, è caduta a terra tramortita, ma era ancora viva. E così il fotografo per farla tacere per sempre, gli ha messo le mani attorno al collo e l'ha strangolata. Poi in tutta fretta ha messo il corpo senza vita in un grosso borsone e chiamato un taxi per farsi portare all’Hindustan Times.

Ma quando l’autista gli ha chiesto perché il bagaglio fosse così pesante, ha annullato la corsa con una banale scusa. A quel punto ha prenotato una nuova macchina che lo ha portato in una strada secondaria, non troppo distante dal luogo del delitto, lì ha scaricato la borsa. L’autista p...

Leggi tutto l'articolo