Maratona a mare - Il gabbiano solitario

Il gabbiano solitario
 
Bianco gabbiano solitario, anelo
posato su una roccia in riva al mare
tenue legame tra la terra e il cielo
il tuo mondo stai lì ad assaporare.
 
Non andasti con gli altri nella scia
d'un peschereccio che al ritorno getta
nel tramonto imperlato di malia
gli scarti della pesca senza fretta.
 
Perché non ha voluto compagnia,
perché cogliere il cibo non ti ha dato
quel poco di piacere e d'euforia
che in questa terra t'era riservato ?
 
Perché vuoi tu restare ancor digiuno
mentre il tramonto se ne va sereno ?
Forse comprendo e come me qualcuno
che talvolta vorrebbe andar nel seno
 
d'un mondo antecedente abbandonato
e come te, racchiuso nella brezza
lentamente s'immerge nel passato
in un lungo momento d'incertezza.
 
Ma poi si risolleva dolcemente
mentre tutto ritorna come Prima
e come fosse mai successo niente
ogni cosa ritrova quella rima
 
che tanto volevamo un pò scordare.
E il gabbiano, planando con languore
in un rapido tuffo in seno al mare
scioglie nell'onda ...

Leggi tutto l'articolo