Marcia: dilagano le proteste degli atleti contro la cancellazione dei 20 e 50 km.

La comunità dei marciatori ha intensificato i suoi sforzi per contrastare i piani dei dirigenti dell' atletica mondiale di cambiare le distanze di gara dei campionati e introdurre i chip informatici nelle scarpe.
Il comitato della IAAF ha proposto che gli attuali 20 e 50 km passeranno a 10 e 30 km. a cominciare   dai Campionati Mondiali IAAF del 2023, con la tecnologia del sottopiede elettronico da utilizzare dal 2021.
I cambiamenti delle regole sono pronti per essere approvati dal principale consiglio della IAAF il 10-11 marzo, ma un gruppo di atleti si è formato per opporsi a queste  idee.
Un sito web è stato dedicato con un hashtag #savetheracewalking per diffondere la consapevolezza su ciò che molti marciatori  credono,  cambiamenti potenzialmente dannosi.
Inoltre, molti atleti  hanno portato i social media in protesta posando con le braccia incrociate e una mano aperta e  un pugno chiuso per indicare il numero 50 e il loro sostegno per la sopravvivenza della disciplina.
Tra i tan...

Leggi tutto l'articolo